Giocare Online

Perchè investire nel Trading in Commodities



Scommettere o investire nel Commodoties Trading?

Oggi sono in tanti desiderosi di investire il proprio denaro e vederlo fruttare. Molti si rifugiano nel gioco, sognando vincite milionarie che cambiano la vita. Le possibilità che ciò avvenga sono in realtà molto remote. Negli ultimi anni, invece, stanno prendendo piede anche in Italia gli investimenti sul Trading. Scommettere o giocare, acquistare gratta e vinci e biglietti della lotteria è ben diverso da investire nel campo della finanza. Un aspetto che accomuna il gioco ed il trading è il fattore del rischio ma come vedremo sono due rischi totalmente differenti. Nei giochi un lancio di dadi, o l’acquisto di un biglietto della lotteria azzera statisticamente le possibilità di vincita rispettivamente ad ogni acquisto e ad ogni lancio. L‘investimento in Borsa invece è strettamente connesso ad una storicità probabilistica legata a fattori quali la psicologia di massa e dei popoli in quel preciso momento, l’equilibrio tra domanda e offerta. E’ anche basata su equilibri politici, economici, storici, finanziari ed addirittura meteorologici. Una serie di fattori questi che possono essere studiati, e che se ben gestiti possono diminuire e di molto la % del rischio. In questo scenario, le Commodoties Trading, attualmente, per le caratteristiche che le contraddistinguono, offrono una soglia di rischio abbastanza basso oltre ad essere semplici da gestire.

Commodities Trading, significato

Molti avranno sentito parlare di Borsa, Trading, Forex. Ma ci sono dei mercati che possono offrire più certezze, risultati, guadagni ad un trader. Stiamo parlando del mercato delle “commodity” un termine tradotto in italia come “materie prime” ma in realtà il concetto è molto più ampio. Le commodity offrono diverse possibilità di investimento grazie alle sue caratteristiche davvero uniche. Il concetto di “commodity” si riferisce ad una serie di beni (o materie, o prodotti) la cui qualità non dipende da chi li produce. Sono beni, che per natura sono sempre uguali e che non deperiscono oltre ad essere facilmente trasportabili. Come avremo facilmente intuito il commodities trading è incentrato sui commerci di materie prime sulle quali vige il principio di qualità (essa non cambia a seconda del produttore). Immaginiamo ad esempio il petrolio. Esso rientra tra le materie del commototies trading. Lo stesso può essere prodotto da compagnie diverse, ma conserva le stesse caratteristiche e funzionalità. Così come l’oro o altri metalli preziosi a parte rare eccezioni. Il tutto si basa dal rapporto tra domanda e offerta. Il prezzo e la quotazione di mercato non dipende dalla qualità, ma da fattori quali volumi di vendita e acquisto, produzione, richieste del mercato. La speculazione su questa tipologia di investimento è molto minore, in quanto trattasi di beni che sono materie prime. Il petrolio è necessario e lo sarà (almeno per un orizzonte temporale importante) per la produzione di carburante, così come l’utilizzo dell’oro, del ferro e di altri materiali. Quindi i relativi prezzi e quotazioni sono determinati semplicemente dai reali bisogni della collettività e non rientrano affatto nel fattore della “imprevedibilità”. Di conseguenza, i rischi sono sempre molto ridotti proprio per la sua “prevedibilità”.

Il nostro consiglio quindi è di non limitarsi esclusivamente ai mercati delle valute, ma di aprirsi seriamente al commodities trading che può rappresentare nel tempo una buona opportunità di guadagno.

Commodities Trading, come iniziare?

Per iniziare chiaramente, ci sarà bisogno di un pc e di internet. Il suggerimento è quello di affidarsi ad un broker che fornisca supporto in italiano onde evitare difficoltà di comunicazione. Altro aspetto importante è il capitale che vorrete investire. Investire 1000 euro è diverso da investirne da subito 5000 euro, in quanto le azioni che il broker metterà in campo sono differenti, cosi come la scelta delle materie prime.

To Top